Seminario a Ischia: la nascita del testo

Da alcuni decenni un nuovo oggetto si è imposto nel campo della ricerca: non più il testo come prodotto, l’opera ne varietur, ma l’analisi di un processo dinamico fatto di scrittura, testualizzazione, produzione. A questo oggetto – e a questo percorso critico – è dedicato l’incontro dottorale di quest’anno dal titolo La nascita del testo, che si terrà al Castello Aragonese di Ischia, 21-23 giugno (con un secondo momento di discussione nella ripresa primaverile a Torino, come ormai di norma).
L’incontro non solo prevede confronti e riflessioni di metodo (critica, filologia, variantistica/genetica etc.), ma suggerisce diverse forme di intervento: a) Critica genetica. L’analisi delle tracce del processo di creazione – manoscritti, dattiloscritti, documenti conservati di scrittura al computer – in rapporto a un’opera, a un autore, a ipotesi di costanti operative, di logiche di creazione; b) Processi editoriali. Come un testo può essere suggerito, deformato, trasformato da interventi redazioni o decisioni editoriali; c) Ricezione e genesi. L’orizzonte d’attesa – per riprendere la classica forma di Jauss – come generatore di processi di scrittura; d) La genesi di un testo come soggetto di un testo (audace tema in Otto e mezzo, ormai declinato in molteplici forme).
pdf Il programma

I Commenti sono disabilitati.